Williams F1. Alti e bassi

Williams F1. Alti e bassi

Certo, molti quest’anno guardano i risultati di Williams nella “Formula 1”, perché c’è un pilota russo Sergei Sirotkin. Da questo articolo puoi conoscere la storia del team Williams in F1, il suo leader Williams, nonché i piloti e gli obiettivi stabili per il 2019.

Questa è la più antica squadra di corse privata di quelle esistenti. Williams in F1 non è apparso per caso. Il suo leader è stato a lungo verso il successo nel mondo del motorsport. La sua diligenza e perseveranza sono state premiate con molte vittorie nella Coppa dei designer (in uno dei test più prestigiosi della “Formula 1”). La sua squadra è stata visitata da molti piloti leggendari, se non il migliore. Ma prima le cose.

Scelta di Frank Williams

Frank Williams

Francis Williams è nato nel 1942 nel Regno Unito. Era il figlio di un ufficiale della Royal Air Force, ma non seguì le orme di suo padre. Il ragazzo era attratto dal trasporto terrestre, vale a dire dalle automobili. Per un po ‘, lo stesso Frank era un pilota e un meccanico, e presto fu completamente assorbito dall’idea di creare la sua auto per la Formula 1. E ci è riuscito. Nonostante vari problemi finanziari, nel 1977 Frank, insieme all’ingegnere Patrick Head, fondò il team di ingegneria del Williams Grand Prix.

Primi successi

La prima vittoria fu conquistata dal pilota svizzero Giuseppe Regazzoni nel 1979. L’anno seguente, Williams vinse la prima Coppa del Design grazie alle cinque vittorie dell’australiano Alan Jones nella competizione individuale.

Dal 1982, la squadra è stata giocata da piloti famosi come Keke Rosberg, Nelson Piquet, Nigel Mansell, Allen Prost, Damon Hill e Jacques Villeneuve. Tutti hanno vinto il titolo nella competizione individuale. In totale, il team Williams vanta nove vittorie nella Coppa dei designer. Questo è il secondo risultato dopo la Ferrari tra tutti i team partecipanti alla Formula 1.

Il 1994 è stato un anno difficile per gli appassionati di sport motoristici. Ayrton Senna il quattro volte campione, che si era appena spostato dalla McLaren alla Williams, si schianta contro un muro di cemento durante una gara a Imola (Gran Premio di San Marino) ad una velocità di 217 km / h all’ingresso della curva. Alcune ore dopo, è stata registrata la morte del cavaliere.

auto Williams

Storia recente: anni 2000

A causa della crescita dei budget di molte squadre, private, come la Williams, non è stato facile mantenere una posizione di leadership. Nel periodo 2000-2003 “Williams” è arrivato due volte secondo e terzo nella classifica generale. Poi è arrivato un lungo declino nei risultati della squadra. E solo nel 2014-2015, grazie agli sforzi del brasiliano Felipe Massa e del Finn Wallteri Bottas, è stato possibile ripristinare l’antico splendore nelle stalle. Il team è diventato il terzo nella Coppa dei designer per due anni consecutivi. E al Gran Premio d’Austria (2014), Massa ha persino vinto la pole, l’ultima al momento nella storia della squadra.

Cosa attende la squadra in futuro?

L'attuale composizione di Williams

Williams in F1 è attualmente interpretato da Lance Stroll e Sergey Sirotkin. Il team, per dirla in parole povere, non brilla per i risultati: solo 7 punti e gli ultimi 10 posti nella Coppa dei designer. Il miglior piazzamento di quest’anno – 8 ° posto al Grand Prix dell’Azerbaigian.

Sebbene Williams sia ancora il capo della squadra, a causa di problemi di salute non può partecipare a tutte le gare. Claire Williams, sua figlia e vice, promette che il prossimo anno Williams in F1 avrà successo.

Uno dei due piloti per l’anno successivo è già noto. Divennero George Russell, allievo di Mercedes. Non è ancora noto se il contratto con il pilota russo Sergey Sirotkin sarà firmato. In ogni caso, voglio ancora vedere i successi del leggendario team Williams in Formula 1.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *